Governo di Gaza lancia il ‘Jerusalem International Prize’

Gaza – InfoPal. Il governo di Gaza ha inaugurato un nuovo premio dedicato ad al-Quds (Gerusalemme). Si tratta del “Jerusalem International Prize”, rivolto a enti locali, arabi, islamici e internazionali che, attraverso il proprio lavoro, svolgono una funzione di giustizia a tutela della città santa.

Alla conferenza di presentazione del premio, il ministro della Cultura del governo di Gaza, Osama al-'Essawi, ha collocato l'idea del nuovo premio nello status storico-religioso e politico di Gerusalemme: “battito della nazione palestinese”.

“Per l'urgenza di sostenere i suoi residenti palestinesi, vittime delle politiche razziste di Israele per l'ebraicizzazione della città santa, che, nella pratica, si traducono nella loro espulsione fisica. Per la salvaguardia del patrimonio religioso e storico a partire dalla moschea di al-Aqsa”.

I criteri per l'assegnazione del premio sono l'istituzione dell'ente partecipante da almeno tre anni e lo svolgimento di attività di tutela e promozione della città: dai mass media all'economia, dalla cultura alla giustizia.

A partire dal 2011, le premiazioni si terranno il 2 ottobre di ogni anno. La data vuole ricordare il giorno di liberazione dai Crociati di Salah id-Din al-Ayyoubi.

“Come fu allora, anche oggi dobbiamo lavorare per liberare Gerusalemme dall'oppressione dell'occupazione”, ha affermato da Gaza al-'Essawi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.