Governo di Gaza: ‘Neanche un centesimo delle donazioni arabe è arrivato nella Striscia’.

Gaza – Infopal. Mohammed Awad, Segretario generale del governo palestinese nella Striscia di Gaza, ha affermato nei giorni scorsi che neppure un centesimo delle “donazioni arabe” per la “ricostruzione” è mai giunto a Gaza.

Awad ha affermato che il governo palestinese ha pianificato numerosi progetti di sviluppo allo scopo di alleviare le sofferenze della popolazione, tuttavia l’assedio israeliano ne ha ostacolato la realizzazione.

Eppure, malgrado l’embargo, il governo palestinese a Gaza è rimasto fedele alla gente e ha tentato di tutto per venire incontro ai suoi bisogni basilari, compresi stipendi regolari, guerra ai monopoli, ampliamento degli aiuti ed assistenza periodica a chi ne ha bisogno.

Egli ha altresì ricordato che il primo ministro Ismail Haniyah ha deciso di allargare il governo allo scopo di conseguire due risultati: ampliare la partecipazione del settore privato e alleggerire il carico di responsabilità di alcuni ministeri che accentravano due portafogli.

Inoltre, Haniyah ha criticato l’Anp, che richiede elezioni amministrative mentre la scena politica palestinese deve ancora risolvere la frattura che la lacera. Per cui, qualsiasi campagna elettorale, in queste condizioni, non sarebbe credibile, poiché manca l’armonia nazionale necessaria. Perciò, questo passo dell’Anp è senz’altro da considerare come “politicamente interessato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.