Governo di Haniyah rilascia duecento prigionieri in occasione di Eid al-Fitr.

Gaza – Infopal. Ieri pomeriggio, il governo Haniyah, a Gaza, ha rilasciato 200 detenuti incarcerati per reati penali, in occasione della Eid al-Fitr, la fine del Ramadan.

Ismail Haniyah, il premier del governo della Striscia di Gaza, aveva annunciato l'amnistia per i carcerati nei giorni scorsi.

La scarcerazione dei 200 è stata confermata ieri, durante una conferenza stampa, dal consigliere del ministro della Giustizia, Mohammad Faraj al-Ghoul.

Al-Ghoul ha aggiunto che centocinquanta dei detenuti rilasciati erano stati arrestati per motivi penali, e altri cinquanta per questioni legate alla sicurezza.
Egli ha invitato la Cisgiordania a intraprendere passi analoghi per liberare i prigionieri di “Hamas” rinchiusi nelle carceri dell'Anp, contemporaneamente, ha smentito l'esistenza di prigionieri politici a Gaza.

Ha tuttavia negato l’ipotesi avanzata da un giornalista, secondo la quale l’amnistia sarebbe stata un messaggio lanciato a Fatah. Il presidente Mahmud ‘Abbas, ha ribattuto il ministro, dovrebbe liberare i suoi prigionieri politici a prescindere dalle azioni del governo di Gaza.

A seguire queste dichiarazioni, gli uomini della sicurezza di Hamas hanno fatto uscire gli ex detenuti dalle baracche di calcestruzzo del centro, mostrandoli brevemente ai media. Si tratta di individui di età compresa tra i 20 e i 60.

Durante lo scorso mese di agosto, il presidente ‘Abbas ordinò la liberazione di 200 prigionieri affiliati a Hamas. Successivamente, l’Anp ha liberato decine di membri del movimento di Haniyah nella città di Qalqiliya, ma non è mai stato confermato il rilascio del numero promesso.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.