Governo israeliano: tra riforme sociali interne e nuovi confini.

Da Maan News.

Oggi, i media israeliani hanno pubblicato notizie sulla coalizione che dovrebbe essere guidata da Ehud Olmert.

Per ciò che concerne gli incarichi politici e della sicurezza, il governo intende disegnare i confini finali dello Stato israeliano, con o senza negoziati con i palestinesi. Ha anche intenzione di impegnarsi a diminuire le aree destinate alle colonie nella West Bank.

Israele accelererà anche la costruzione del muro di separazione.

A livello sociale ed economico, il governo israeliano ha promesso di compiere sforzi per ridurre il gap economico e congelare il deficit, oltre a riformare la struttura del mercato. Ha inoltre concordato di stabilire un minimo salariale a 4600 NIS e garantire a ogni cittadino il diritto alla pensione.

Dal 2007 sarà anche garantito un "paniere" di servizi primari alla salute.
Nel campo dell’educazione e dell’insegnamento, il governo ha concordato che le riforme terranno in considerazione gli studenti, gli insegnanti, gli stipendi, ecc.

Ha inoltre premesso di migliorare le condizioni dei sopravvissuti all’olocausto e di prendersi cura dei giovani,degli studenti e dei poveri affetti da problemi sociali.
Tra gli altri obiettivi, il governo ha promesso di migliorare la qualità della vita, dell’educazione e della morale israeliana. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.