Gruppo di Parlamentari europei, guidati da Luisa Morgantini, chiede incontro all'Unione Europea su Questione israelo-palestinese.

 

COMUNICATO STAMPA
Di Luisa Morgantini
Coordinatrice della delegazione di Eurodeputati in Israele e Palestina, 9/13 Aprile 2006
Presidente della Commissione sviluppo al Parlamento Europeo e Membro del gruppo GUE/NGL
 
PARLAMENTARI EUROPEI CHIEDONO INCONTRO ALL’UNIONE SU QUESTIONE ISRAELO-PALESTINESE
 
Bruxelles, 24 Aprile 2006, 
Luisa Morgantini, a nome della delegazione di parlamentari europei appena rientrata da Israele e Palestina,  ha  inviato una lettera ai leader dell’Unione, Romano Prodi, Francesco Rutelli, Piero Fassino, Fausto Bertinotti, Clemente Mastella, Luciana Sbarbati, Oliviero Diliberto, Enrico Boselli, Emma Bonino, Antonio Di Pietro, Pecoraro Scanio, per chiedere un incontro sulla questione israelo-palestinese.
In particolare Luisa Morgantini, in qualità di coordinatrice della delegazione dei sette Eurodeputati di differenti gruppi politici, tra cui Chris Davies (ALDE, UK), Andre` Brie (GUE/NGL, Germania), David Hammerstein Mintz (GREENS/EFA, Spagna), Veronique Mathieu (PPE-ED, Francia), Proinsias De Rossa (PSE, Irlanda), Margrete Auken (GREENS/EFA, Danimarca), ha sostenuto l’opportunità di tale incontro con i leader dell’Unione che formeranno il nuovo governo "per esprimere le proprie opinioni e la propria esperienza, in relazione alla necessità, che l’Unione Europea e i suoi singoli stati membri, intraprendano una politica estera sul Medio Oriente incentrata sul dialogo e la mediazione, in grado di attivarsi il prima possibile, per il rispetto della legalità internazionale in Israele e Palestina e abbandonando la politica di “due pesi, due misure” che nuoce agli israeliani, ai palestinesi e anche all’Europa", ha detto Luisa Morgantini.
La delegazione di parlamentari europei, in Israele e Palestina dal 9-4 al 13-4, ha incontrato per la prima volta i rappresentanti eletti al Consiglio Legislativo Palestinese della lista Cambio e Riforma (Hamas), rappresentanti che hanno ribadito: “di essere pronti a riconoscere i confini del 1967 e l`OLP come rappresentante legittimo del popolo palestinese, dichiarazioni che implicano automaticamente anche il riconoscimento dello Stato di Israele. Hanno inoltre ribadito con fermezza che sono più di 18 mesi che Hamas non compie azioni militari o attentati e che sono intenzionati a continuare nell’accordo del cessate il fuoco stabilito con il presidente Mahoumud Abbas al Cairo. Chiedono però un riconoscimento reciproco da parte del governo israeliano, basato sui confini del 1967, la fine delle incursioni militari israeliane e l’applicazione della legalità internazionale”.
La delegazione di parlamentari europei ha anche incontrato il Presidente palestinese Mahmoud Abbas.
"In funzione di questa esperienza, la delegazione chiede quindi un incontro con i leader dell’Unione per approfondire gli argomenti sopra citati e le indicazioni politiche del nuovo governo italiano", ha concluso nella lettera Luisa Morgantini.
 
Per informazioni LUISA MORGANTINI 00393483921465 o FRANCESCA CUTARELLI 0032484714862

 

GUE/NGL PRESS OFFICE:
Gianfranco Battistini + 32 475 646628 / + 32 -0- 2 2846785 www.guengl.eu           

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.