Gruppo estremista ebraico chiede la distruzione di una moschea a Gerusalemme

Al-Quds (Gerusalemme) – InfoPal. Il capo della suprema autorità islamica, Shaykh 'Ekrema Sabri, ha condannato la provocazione lanciata da un gruppo estremista ebraico e inneggiante alla distruzione della moschea “Mohammed al-Fatih” ad al-Quds (Gerusalemme). 

“Le autorità d'occupazione israeliane non hanno alcun rispetto per i principi religiosi ha dichiarato -, per questo sono i principali fautori dell'incitamento alla demolizione e ai rodi delle moschee.

“Oltre a questo, vi è anche l'azione del Fondo per la Terra di Israele, finanziatore delle attività coloniali e sostenitore della distruzione della moschea a Ra's al-'Amoud, adiacente a un cimitero ebraico con il pretesto di lavori di manutenzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.