Guyana riconosce lo Stato palestinese

Tell er-Rabi' (Tel Aviv) – Ma'an, InfoPal. Il Guyana ieri è diventato il 10° Paese a riconoscere lo Stato palestinese, aggiungendosì così a Cile, Brasile, Argentina, Bolivia ed Ecuador.

Tutti questi Paesi avevano intrapreso l'iniziativa negli scorsi due mesi.

Altri due Stati sudamericani, Paraguay e Uruguay, avevano espresso pubblicamente il proprio impegno a riconoscere lo Stato di Palestina entro il 2011, mentre, Venezuela, Costa Rica, Nicaragua e Cuba lo avevano già fatto negli anni '80.

Il quotidiano israreliano “Yedioth Ahronoth” ha definito l'ultimo atto sudamericano come “uno stimolo per palestinesi e israeliani a negoziare la pace”.

Il riconoscimento del Guyana è avvenuto per via epistolare al ministro degli Esteri palestinese: “Nella prospettiva che l'atto contribuisca ad una risoluzione del conflitto israelo-palestinese e alla creazione di una pace duratura e stabile nella regione”.

Puntualmente, Israele e Stati Uniti avevano condannato ciascuno di questi riconoscimenti affermando che soltanto una pace negoziata era la via da intraprendere.

Da parte sua, l'Unione europea (Ue) invece aveva dichiarato che il riconoscimento dello Stato palestinese sarebbe giunto nel momento “opportuno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.