Haifa: deputato arabo della Knesset incontra gli studenti nonostante il divieto della presidenza

 

 

Nazareth – Pal-Info, InfoPal. La presidenza dell'università di Haifa ha proibito a Hanin az-Zoabi, membro arabo della Knesset, di partecipare a una cerimonia organizzata dagli studenti palestinesi dell'istituto in occasione di Eid al-Adha.

Az-Zoabi ha così condannato le decisioni della presidenza in quanto “grave violazione dei suoi diritti”, come ha riportato lunedì il giornale israeliano Ha'aretz.

Secondo il quotidiano, az-Zoabi ha anche scritto una lettera a Yoav Lavee, decano degli studenti, nella quale affermava: “Nessuno può impedirmi di recarmi in un'università e stare vicina ai miei elettori. La mia partecipazione all'evento è parte delle mie attività parlamentari, proprio come la partecipazione alla Freedom Flotilla ha rappresentato un obbligo umanitario, etico, civico e politico di prim'ordine, e rientrava anch'essa nelle mie attività parlamentari”. Secondo il presidente del sindacato studentesco, la decisione d'interdire a az-Zoabi l'ingresso nell'università era motivata da ragioni di sicurezza pubblica.

Az-Zoabi ha inoltre accusato l'ateneo di comportarsi come lo Shin Bet, i servizi di sicurezza interni, e di moderare il più possibile l'attività politica degli arabi al suo interno.

Nonostante tutto, la parlamentare ha deciso di visitare l'università e, come ha riportato Ha'aretz, il suo arrivo “ha scatenato confronti verbali tra gli studenti ebrei e gli attivisti palestinesi”.

Le è stata quindi messa a disposizione una piccola aula, dove ha incontrato gli studenti organizzatori della cerimonia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.