Hamas e FDLP si incontrano per discutere della tregua.

 

Gaza – Infopal. Ieri, una delegazione del Fronte democratico di liberazione della Palestina – FDLP, composta da Saleh Zaidan, Ramzi Rabah, Saleh Naser e Ism  Abu Duqqa, ha incontrato una di Hamas – Khalil al-Hayyah, Ismail al-Ashqar, Ismail Radwan e Ayman Taha -, per discuter la questione della tregua.

La delegazione del FDLP ha affermato che "l’esperienza ha dimostrato la giustezza della posizione delle forze palestinesi, compresa quella del Fronte Democratico, che hanno delle riserve sulla tregua siglata a giugno e la ritengono un’esperienza negativa, in quanto non è stata ‘reciproca’ a causa delle continue violazioni israeliane, e non ha portato alla fine dell’ingiusto assedio. Anzi, la situazione si è deteriorata e minaccia una grave crisi umanitaria nella Striscia di Gaza. Inoltre il cessate il fuoco non ha coinvolto la Cisgiordania che è stata lasciata preda del colonialismo dell’occupazione e delle sue aggressioni".

La delegazione ha aggiunto che Israele, per sdoganarsi dagli impegni a cui sarebbe stato tenuto dalla tregua stessa e poter portare avanti le aggressioni, "ha approfittato delle divisioni palestinesi e delle trattative indirette, avviate con la mediazione egiziana, tra Hamas e gli israeliani, senza una partecipazione effettiva delle altre forze".

Il FDLP ha precisato che "da questa esperienza abbiamo imparato che il mezzo per produrre una tregua globale e reciproca che porta al blocco delle aggressioni e alla fine dell’assedio di Gaza e all’apertura dei passaggi, si devono coinvolgere Gaza e Cisgiordania. Per questo serve subito un dialogo nazionale che metta fine alle divisioni e costruisca l’unità nazionale con la partecipazione di tutte le forze palestinesi. E’ necessaria anche la presenza di osservatori internazionali che controllino il rispetto, da parte del nemico israeliano, della tregua".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.