Hamas elogia la decisione dei cristiani palestinesi di limitare le celebrazioni per il Natale a causa della guerra su Gaza

Gaza. Domenica, Hamas ha elogiato la decisione dei cristiani palestinesi di limitare le loro celebrazioni natalizie ai rituali religiosi a causa della guerra israeliana su Gaza.

“Le festività del nostro popolo cristiano giungono quest’anno nel contesto di una continua aggressione fascista lanciata dalle Forze d’occupazione contro tutte le componenti del nostro popolo palestinese, prendendo di mira tutte le moschee e le chiese”, ha dichiarato Hamas in un comunicato.

“Apprezziamo la posizione dei cristiani del nostro onorevole popolo connazionale palestinese che limitano le loro celebrazioni, quest’anno […] e ci uniamo al nostro popolo nella Striscia di Gaza, che è sottoposto alla brutale aggressione sionista”, ha detto la dichiarazione.

Ha aggiunto che la decisione “conferma che il nostro popolo […] sia musulmano che cristiano, è unito sulla strada della resilienza, della conservazione della propria identità e della protezione delle proprie santità islamiche e cristiane”.

I cristiani palestinesi avevano annunciato l’annullamento di tutte le celebrazioni natalizie, per la prima volta nella storia della Palestina dalla Nakba del 1948.

(Fonti: PIC, MEMO).

(Foto: agenzia Anadolu).

Traduzione per InfoPal di F.H.L.