Hamas ha condannato le proteste delle forze di sicurezza palestinesi: ‘Violano la legge e sono pilotate dai nostri nemici’.

Il movimento di Hamas ha fermamente condannato "gli atti commessi dai membri dei servizi di sicurezza durante lo sciopero di oggi a Gaza".

In un comunicato diramato oggi, il movimento ha dichiarato che "gli atti di disordine commessi dai dimostranti e gli attacchi agli uffici pubblici e alle proprietà private, considerati crimini, danneggiano il paese, dividono la società palestinese e distruggono gli equilibri sociali interni". E ha aggiunto: "Questi atti stanno creando un coup d’état contro il governo e sono gesti oscuri, pianificati dai nostri nemici. Tali atti, che qualcuno cerca di mettere in relazione con il mancato pagamento dei salari, giungono dopo che il governo ha iniziato a pagare i dipendenti pubblici. Nello stesso momento in cui i dipendenti sono andati in banca per ricevere gli stipendi, la protesta, animanta da una minoranza che dice di far parte delle forze di sicurezza, è esplosa. Da queste forze ci si aspetta che proteggano il popolo e non che violino la legge".

Il comunicato prosegue sollecitando il ministero degli Interni a agire immediatamente e a portare coloro che violano la legge di fronte alla giustizia".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.