Hamas: il Muro d’acciaio non ha nulla a che vedere con la sicurezza dell’Egitto.

Gaza – Pic. Ieri, Hamas ha dichiarato che la decisione israeliana di costruire una barriera elettronica al confine con l’Egitto, dimostra che la costruzione, da parte di quest’ultimo, di un ‘muro d’acciaio’ al confine con Gaza non ha niente a che vedere con la “sicurezza egiziana”.

Sami Abu Zuhri, un portavoce di Hamas, ha dichiarato a Palestine.info che se il ‘muro d’acciaio’ fosse veramente il frutto di una decisione egiziana, sarebbe stato costruito lungo il confine con Israele.

Invece – egli afferma – la decisione israeliana dimostra che il ‘muro d’acciaio’ è stato costruito in base ad uno schema concordato tra numerose parti.

Ancora domenica scorsa, infatti, Israele sosteneva che la costruzione della sua barriera andrà a collegarsi in maniera indiretta col ‘muro d’acciaio’ egiziano: una combinazione che punta a stringere l’assedio a Gaza.

La barriera israeliana, secondo i media, costerà circa 270 milioni di dollari, sarà lunga 266 chilometri e verrà completata in due anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.