Hamas, 'In tre mesi, 1007 aggressioni contro di noi'.

Il movimento di Hamas oggi ha diramato un comunicato in cui denuncia "migliaia di attacchi" diretti contro membri e simpatizzanti del movimento di resistenza islamica in Cisgiordania, negli ultimi tre mesi. Da quando, il 14 giugno scorso, Hamas ha preso il potere nella Striscia di Gaza e ha scacciato l’ala golpista di Fatah.

Hamas dichiara che tali attacchi sono parte di una strategia mirata che ha portato alla morte, al ferimento e all’arresto di numerosi militanti, alla distruzione di edifici – tra cui scuole, case e moschee -, di istituzioni e associazioni aderenti o simpatizzanti.

Dall’11 giugno al 31 agosto ci sono state 1.007 aggressioni perpetrate da forze dell’Anp:

• 639 rapimenti 
• 36   attacchi armati
• 175 attacchi contro istituzioni e organizzazioni
• 156 attacchi contro proprietà private
• 25  abusi dei media
• 17 attacchi alla legge
• 34 attacchi alle municipalità o ai consigli locali guidati da Hamas
• 17 profanazioni di moschee
• 163 assalti alle università e agli studenti

Il blocco parlamentare di Hamas ha accusato “agenti segreti nel governo di Fayyad” travestiti da giornalisti, dell’incursione contro l’ufficio della senatrice Mariam Saleh, avvenuta qualche giorno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.