Hamas: le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU sono lettera morta.

Gaza – Infopal. Il movimento di Hamas ha definito le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza dell’ONU "prive di contenuto e senza valore", poiché non sono effettive e non riescono a mettere fine al colonialismo, alle aggressioni e all’assedio israeliani.

Il portavoce di Hamas, Fawzi Barhum, in un comunicato stampa, ha dichiarato che "il Consiglio di Sicurezza, invece di emettere risoluzioni per sostenere trattative di pace immaginarie, dovrebbe intraprendere azioni effettive e concrete per processare i criminali di guerra sionisti che uccidono il nostro popolo e lo saccheggiano".

Barhum ha aggiunto che "le trattative di pace vengono utilizzate per ingannare l’opinione pubblica e prolungare all’infinito l’occupazione e le sue aggressioni". Queste decisioni vengono considerate da Israele una "copertura internazionale per il proseguimento dei crimini contro il popolo palestinese".

Ha poi sottolineato: "Quanto sta accadendo a Gaza è un crimine contro l’Umanità, come è stato confermato dal rappresentante delle Nazioni Unite per i diritti umani. Il Consiglio di Sicurezza dovrebbe adoperarsi per mettere fine alla sofferenza nella Striscia di Gaza sciogliendo l’ingiusto assedio e avviando azioni concrete per costringere l’occupazione sionista a fermare i suoi crimini e il terrorismo, per abbattere il muro dell’Apartheid, per mettere fine al colonialismo e per sostenere i diritti inalienabili del nostro popolo".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.