Hamas: ‘Non accetteremo mai gli squadroni della morte di Dahlan’.

Hamas ieri ha accusato il leader di Fatah, Muhammad Dahlan, del bagno di sangue palestinese.

Le accuse contro il discusso personaggio hanno fatto seguito alle dichiarazioni di Dahlan alla manifestazione per il 42esimo anniversario di Fatah svoltosi ieri nella Striscia di Gaza.

Dahlan aveva dichiarato che le decine di migliaia di simpatizzanti e sostenitori di Fatah che stavano affollando lo stadio di Yarmouk si erano riunite per "rispondere all’unisono agli assassini che versano il sangue vietato dei palestinesi. Mentre le forze israeliani stavano invadendo Ramallah, le forze della vergogna e dell’indegnità stavano uccidendo il col. Muhammad Ghareib e i suoi fratelli".

In un comunicato stampa, Hamas ha accusato Dahlan di essere al servizio dei propri personali interessi e di portare avanti i piani statunitensi nell’area, e di voler rovesciare il governo democraticamento eletto.

E ha aggiunto che "non accetterà mai gli ‘squadroni della morte’ al comando di Dahlan".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.