Haniyah apprezza la posizione europea che invita alla liberazione dei ministri palestinesi.

Dal nostro corrispondente.

Il premier Ismail Haniyah ha apprezzato la posizione dell’Unione Europea espresso dalla presidenza dell’Unione, che ha invitato alla liberazione dei ministri e dei deputati palestinesi arrestati, e al congelamento del colonialismo.

Nelle sue dichiarazioni alla stampa, il premier ha espresso il proprio apprezzamento per la  posizione europea sottolineando che ciò indica che la UE potrebbe giocare un ruolo più importante nel bloccare le aggressioni israeliane, rispettare la democrazia e la scelta del popolo palestinese.

E ha anche gradito la posizione della Russia, espressa dal ministro degli Esteri, che ha evidenziato la necessità di rispettare la scelta del popolo palestinese e di collaborare con il governo eletto. Haniyah ha spiegato che questa posizione non è nuova per il governo russo.

 

Contatti

D’altra parte, il primo ministro ha telefonato al presidente Mahmud Abbas, discutendo con lui degli ultimi avvenimenti sulla scena locale palestinese, in particolare dello sciopero dei lavoratori pubblici. Abbas e Haniyah hanno i mezzi per risolvere la questione degli scioperi. In un’altra telefonata hanno parlato delle trattative per un governo di unità nazionale.

Haniyah, inoltre, ha ricevuto una chiamata da Amro Musa, il segretario generale della Lega Araba, durante la quale hanno discusso degli ultimi avvenimenti in Palestina e nella regione.

Hanno parlato della crisi economica cha sta attraversando i territori palestinesi: il premier ha invitato il segretario generale a sforzarsi per alleggerire la sofferenza del popolo palestinese.

Il segretario generale ha promesso di muoversi presso tutte le componenti della Lega per risolvere il problema economico che sta scuotendo i territori palestinesi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.