Haniyah bloccato da manifestanti davanti al Parlamento palestinese. Grida contro il governo e invocazione al defunto Arafat.

Questa mattina, centiania di dipendenti pubblici arrabbiati hanno impedito al premier Ismail Haniyah di entrare nell’edificio del Parlamento palestinese, a Gaza.

Le guardie del corpo di Haniyah e la polizia hanno sparato alcuni colpi in aria per disperdere la folla. Solo più tardi il primo ministro è stato in grado di recarsi in ufficio.

I dipendenti stavano protestando per il ritardo nel pagamento dei salari per il settimo mese consecutivo. Reggevano striscioni contro Haniya e il suo governo, gridando "O Abu Ammar (il defunto Yasser Arafat, ndr), sei nostro padre! Ci stanno facendo morire di fame da quando ci hai lasciato".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.