Haniyah: ‘Gli USA tentano di eludere ogni proposta internazionale per rompere l’assedio a Gaza’

Gaza – Infopal. Il governo di Isma'il Haniyah ha pubblicamente  messo in guardia la comunità internazionale sulle reali intenzioni statunitensi: raggirare qualunque proposta internazionale che, onestamente, si propone di abbattere l'assedio su Gaza.

Yousef Rizqa, consulente politico del governo di Haniyeh ha riportato le posizioni di Hamas, includendo tra le manovre statunitensi oggetto di questi dubbi anche la missione in Medio Oriente del vice presidente USA, Joe Biden.

Ieri, 7 giugno, Biden ha incontrato a Sharm el-Shaykh il presidente egiziano Hosni Murabak, dove si è discusso delle possibili soluzioni per gestire la crisi di Gaza.

Il governo di Haniyah crede che questi incontri abbiano l'unico obiettivo di allargare il sostegno internazionale alle posizioni USA, a partire dall'Egitto.

Rizqa ha ricordato che proprio ieri l'Egitto ha vietato ad una delegazione di suoi parlamentari di entrare a Gaza con un carico umanitario ed ha perciò accusato il governo egiziano di ostacolare qualunque iniziativa si prefiguri all'orizzonte.

“Optando per una simile politica, l'Egitto si vuole sottrarre dalla propria responsabilità giuridica e storica su quanto ha fatto nella Striscia di Gaza prima del 1967”.

Rizqa ha rivolto un appello ai gruppi popolari perché sia possibile aprire le frontiere di Gaza, anche via mare, denunciando l'illegale embargo decretato contro Gaza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.