Haniyah: il rilascio del presidente del Clp merito della tenacia.


Gaza – Infopal. Il primo ministro palestinese Isma‘il Haniyah ha dichiarato ieri sera, in un breve discorso, che la liberazione del presidente del Consiglio legislativo palestinese ‘Aziz Dwayk, avvenuta dopo tre anni di detenzione nelle carceri dell’occupazione, è da considerare “una vittoria della buona volontà e di coloro che sono rimasti attaccati ai principi nazionali, che non si sono piegati davanti alle tempeste, e non hanno fatto concessioni ai feroci attacchi lanciati contro i legittimi deputati palestinesi”.
“Vediamo con soddisfazione la decisione del rilascio di Dwayk – ha sottolineato il primo ministro – per la novità che rappresenta e per il suo puntare alla riconciliazione e alla fine delle divisioni”.

Haniyah ha poi sottolineato che l'arresto dei deputati eletti dal popolo palestinese e dei ministri non ha fatto che accrescere in loro l’attaccamento ai diritti dei palestinesi: “Credevano che fermare i parlamentari di Hamas avrebbe spinto il movimento a cambiare la propria posizione e le proprie convinzioni, ma questo, al contrario, gli ha offerto la spinta per consolidarle”.

Rispondendo poi a un messaggio consegnato da Dwayk, ha assicurato ai palestinesi prigionieri nelle carceri israeliane che il governo guidato da Hamas è tuttora impegnato a raggiungere l'unità interna: “Possiamo tranquillizzare i detenuti riguardo al nostro interessamento all'unità: abbiamo superato degli ostacoli e stiamo portando avanti il dialogo per raggiungere un accordo e (…) costruire un sistema politico pluralista, che faccia riferimento ai risultati delle elezioni legislative e presidenziali”.
A conclusione del suo discorso, Haniyah si è congratulato con il presidente del Clp, con la sua famiglia e con il popolo palestinese in generale per la sua liberazione, chiedendo infine a Dio di aiutare tutti gli altri detenuti nelle carceri dell’occupazione a ottenere al più presto la libertà

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.