Haniyah riceve dal governo iraniano 120 milioni di dollari. Israele tenterà di non farlo rientrare a Gaza.

Fonti locali hanno reso noto che il primo ministro palestinese, Ismail Haniyah, ha deciso di abbreviare il viaggio nei paesi dell’area e ritornare a Gaza in fretta, a seguito dei problemi relativi alla formazione del governo di unità nazionale e della fine della tregua.

Ieri e oggi Haniyah era in visita all’Iran, dove è stato ricevuto dal vice presidente Parviz Dawoodi, e dove ha incontrato il presidente Mahmoud Ahmadinejad e la guida suprema della Rivoluzione Islamica Ali Al- Khamenei.

 

Il governo iraniano ha dichiarato di aver donato a Haniyah 120 milioni di dollari Usa come sostegno alla popolazione e al governo palestinese. Il governo di Teheran si è detto pronto ad “aiutare i palestinesi in ogni campo”.

Domani, sabato, il premier palestinese volerà in Sudan a incontrare il presidente Omar al-Bashir.

Una delle preoccupazioni del governo e del popolo palestinese è che le autorità israeliane possano impedire a Haniyah di far ritorno nella Striscia di Gaza, in particolar modo dopo le pressioni in tal senso di molti dirigenti israeliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.