Haniyah: tre variabili indicano che il conflitto con Israele si risolverà a favore dei palestinesi

Gaza – MEMO. Ismail Haniyah, capo dell’Ufficio politico del Movimento di resistenza islamica (Hamas), ha dichiarato che la Resistenza palestinese monitora tre importanti variabili che indicano che il conflitto con Israele si risolverà a favore del popolo palestinese.

Tali osservazioni sono giunte durante la commemorazione della Giornata internazionale di Al-Quds nella Striscia di Gaza assediata.

Haniyah ha affermato che la prima variabile è che la Resistenza è stata rinnovata nella Cisgiordania occupata e che il popolo palestinese in patria e all’estero è unito nel proteggere Gerusalemme e la moschea di al-Aqsa.

Ha aggiunto che il secondo fattore è la spaccatura e la divisione all’interno di Israele e la distruzione delle sue strutture politiche, mentre il terzo fattore è l’emergere di un nuovo ordine internazionale e di un’epoca che preannuncia il declino dell’influenza degli Stati Uniti a livello globale.

“Sulla base di questi cambiamenti, diciamo che siamo in una posizione avanzata e che Israele se ne andrà da tutta la Palestina”, ha affermato.

Haniyah ha sottolineato che i prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane stanno portando avanti con fermezza la loro battaglia.