Haniyeh: intelligence israeliana dietro pacco tossico

Il premier palestinese Ismail Haniyeh accusa l’intelligence israeliana per il pacco tossico inviato nel suo ufficio di Ramallah. "I servizi israeliani sono quelli che hanno cercato di commettere questo crimine terribile – ha denunciato Haniyeh – nel tentativo di danneggiare il governo palestinese". Secondo il capo del governo di Hamas, il pacco proveniva da Tel Aviv: "Non è la prima volta che Israele minaccia il governo palestinese e i suoi funzionari". Sette persone che si trovavano nell’ufficio del premier a Ramallah sono rimaste intossicate a seguito dell’apertura del pacco.

(www.repubblica.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.