Hawatmeh, FDLP.: non accetto le condizioni poste da Israele per il mio ritorno in patria.

Martedì 17 luglio

Il leader del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina, Nayef Hawatmeh, ha dichiarato che non farà ritorno in Palestina alle condizioni poste da Israele.

Il rientro di Hawatmeh, che domani avrebbe dovuto partecipare ai lavori del Comitato centrale dell’Olp, a Ramallah, è stato ritardato a causa dei limiti di movimento impostigli dal governo israeliano.

Il portavoce del FDLP ha sottolineato che il rientro in patria di Hawatmeh fa parte delle richieste nazionali ed è parte del "diritto al ritorno dei profughi e rifugiati palestinesi, in ottemperanza alla risoluzione 194 delle Nazioni Unite".

Venerdì 13 luglio

Fonti palestinesi hanno riferito che il segretario generale del Fronte Democratico per la Liberazione della Palestina (FDLP), Nayef Hawatmeh, che risiede a Damasco, tornerà la prossima settimana in Cisgiordania dopo un assenza durata 40 anni.

Mercoledì prossimo parteciperà alla riunione del comitato Centrale dell’OLP, che si svolgerà a Ramallah.

Un responsabile del FDLP ha dichiarato all’agenzia stampa FP (France Press): "Israele ha dato semaforo verde per il suo ritorno. Hawatmeh parteciperà alla riunione del Comitato Centrale".

Da parte sua, durante una conferenza stampa, Nabil Amro ha affermato che l’Autorità "sta compiendo degli sforzi per il ritorno in patria del segretario generale del FDLP, Nayef Hawatmeh, per partecipare alla riunione del Comitato Centrale. Il suo ritorno rappresenta un salto di qualità per il lavoro nazionale palestinese".

Per pianificare questa riunione, Abbas ieri è partito per la Giordania dove incontrerà i responsabili palestinesi lì residenti.

Elezioni anticipate
Amro ha sottolineato l’importanza della riunione del Comitato Centrale dell’OLP, durante la quale verranno discussi i preparativi per le elezioni anticipate in Palestina dopo la presa di potere di Hamas sulla Striscia di Gaza.

Hawatmeh, nato in Giordania, cristiano ortodosso, non ritorna in Palestina dal 1967. Nel 1999, Ehud Barak, allora capo del governo israeliano, gli aveva ritirato il permesso di entrata in Cisgiordania dopo che aveva dichiarato che i palestinesi avevano "diritto alla lotta in tutti i territori occupati".

Hawatmeh fondò il FDLP nel 1969, a seguito della scissione dal FPLP guidata da George Habbash.
Nel 1993 si oppose agli Accordi di Oslo, siglati tra Olp e Israele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.