Hebron: 700 cittadini arrestati nel 2010. Settanta nel mese scorso

Al-Khalil (Hebron) – InfoPal. Il centro per i prigionieri palestinesi ha fornito gli ultimi aggiornamenti sugli arresti nella città di al-Khalil (Hebron): 700 arresti dall'inizio del 2010.

Quartieri, campi profughi e villaggi nel distretto a sud della Cisgiordania occupata hanno vissuto frequenti campagne di arresti.

Il dato complessivo è fornito alla luce degli arresti di settembre scorso (70), tra i quali vi sarebbero anche anche 5 cittadini malati, 11 bambini (il più piccolo ha 10 anni ed è stato deportato per 5 mesi).

Amjad an-Najjar, direttore del Centro di Hebron dichiara che la sistematica politica israeliana di arresti che investe la città mira a distruggere qualunque presenza e resistenza all'occupazione, perché Hebron è la seconda città santa palestinese dopo al-Quds (Gerusalemme) per la presenza della moschea al-Ibrahimi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.