Hebron, violenti scontri tra popolazione e esercito di occupazione.


Hebron (Al-Khalil) – Infopal. Ieri pomeriggio, a Hebron, in Cisgiordania, sono scoppiati violenti scontri tra la folla radunatasi per difendere la moschea di Ibrahim dalle aggressioni sioniste e l'esercito israeliano.

La manifestazione popolare aveva come obiettivi protestare contro la decisione del governo di occupazione di includere la moschea nella lista dei “siti santi ebraici” e commemorare il 16° anniversario del massacro avvenuto all'interno del luogo di culto, quando un colono ebreo-americano aprì il fuoco contro i fedeli in preghiera, uccidendone 30 e ferendone decine.

Gruppi di ragazzi hanno lanciato pietre contro i soldati di occupazione, che hanno risposto sparando proiettili di acciaio rivestiti di gomma.

Altre manifestazioni sono attese per oggi, poiché i coloni hanno in programma di fare irruzione nella moschea di Ibrahim per ricordare la morte di Barukh Goldstein, il criminale autore dell'eccidio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.