Hezbollah distrugge cinque carrarmati israeliani, uccidendone e ferendone gli occupanti. Un’altra famiglia libanese è stata sterminata.

 

Hezbollah ha comunicato che i suoi combattenti hanno distrutto cinque carrarmati israeliani, uccidendone o ferendone tutti i componenti durante un combattimento violento al sud del Libano.

 

In precedenza aveva annunciato che i suoi combattenti avevano effettuato un attacco contro le forze israeliane vicino al villaggio Maron Ar-Ras, occupata durante l’avanzamento dei militari verso il villaggio Bint Jbeil, e avevano ucciso un soldato e feriti altri. Il corrispondente di Aljazeera a Haifa ha confermato la notizia dell’uccisione del soldato israeliano riportato da fonti israeliane.

 

Un portavoce militare israeliano ha ammesso il ferimento di nove soldati durante i combattimenti nella zona. Sono stati colpiti diversi soldati nell’area tra i due villaggi di Maron Ar-ras e Bint Jbeil, dentro il territorio libanese.

 

Il corrispondente di Aljazeera a Beirut ha comunicato che combattimenti violenti sono in corso nel triangolo di Qreta Etron, Maron Ar-Ras occupata e Bint Jbeil. I combattimenti hanno causato la distruzione di un carrarmato israeliano.  

I combattenti di Hezbollah hanno effettuato un attacco improvviso vicino al villaggio Baron, non lontano da Maron Ar-Ras, di fronte alla colonia Avivim.

 

Nel 13° giorno di aggressioni, l’esercito israeliano ha mandato altri rinforzi militari al sud del Libano e ha annunciato l’inizio dell’avanzamento delle sue forze verso la città Bint Jbeil – dove credono ci sia la base di Hezbollah, a 3 km dalla frontiere libanese.

 

Questa mattina, l’aviazione militare israeliana ha proseguito i suoi raid contro le zone del sud del Libano e della Beka’a. Sono stati uccisi due civili e feriti altre sette in un bombardamento che ha colpito un’auto nella zona di Ma’alia, vicino a Sidone, nel sud del Libano.

 

Una bambina è stata uccisa e altri 14 civili sono stati feriti in un raid contro Al-Halusiya, nel sud del Libano. L’agenzia di stampa nazionale libanese ha reso noto che nel raid sono state distrutte cinque case: il destino di un’intera famiglia è rimasto sotto le macerie. La loro casa è stata distrutta, all’alba di oggi, mentre stavano dormendo.

Da www.aljzeera.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.