Hezbollah risponde bombardando un aeroporto. Uccisa un’israeliana.

 

L’ala armata di Hezbollah libanese ha dichiarato di aver bombardato oggi di primo mattino il villaggio di Nahariya e l’aeroporto Krayat Shmonah, a nord di Israele, per vendicare l’uccisione di circa 27 civili, di cui 10 bambini, e il bombardamento israeliano dell’aeroporto di Beirut.

Fonti mediche hanno confermato che una cittadina israeliana è stata uccisa dal bombardamento e altri cinque sono stati feriti. L’esercito israeliano ha ammesso la caduta di decine di missili Katyusha contro i villaggi del nord.

Il corrispondente di aljazeera a Beirut ha comunicato che l’aviazione israeliana ha bombardato la sede del canale tv Al-Manar appartenente a Hezbollah. L’attacco non ha causato vittime tra i dipendenti dell’emittente televisiva, ma sono stati feriti da frammenti di vetro alcuni cittadini che si trovavano nei pressi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.