I bombardamenti israeliani continuano.

Gaza’s infrastructure is being targeted (Ma’an)

Da www.maannews

L’offensiva dell’esercito israeliano su Gaza continua. Questa mattina F16 hanno attaccato Khan Younis, a sud della Striscia di Gaza. Gli aerei israeliani hanno colpito due basi appartenenti alle Brigate Al-Qassam (Hamas) e Abu Ar-Rish (Fatah).

Fonti militari israeliane hanno affermato di aver colpito un sito "usato da Hamas per immagazzinare armamenti e razzi per colpire Israele".

Gli aerei israeliani hanno lanciato almeno un missile che è caduto tra le due basi creando un cratere. Non vi sono stati feriti.

I tank israeliani hanno continuato a bombardare la zona est di Khan Younis, e a sparare missili di artiglieria contro aree residenziali e agricole di Khuza’a e Abasan. Un palestinese  è rimasto ferito.

Nel nord della Striscia di Gaza, più di 30 veicoli militari israeliani hanno invaso la zona. La maggior parte dei residenti nella regione intorno a Gaza City è al buio da quando Israele ha bombardato il generatore elettrico centrale. 

Per tutta la notte, l’artiglieria delle forze israeliane ha bombardato la Striscia e ha colpito diverse abitazioni e istituzioni pubbliche. 

Gli elicotteri israeliani hanno sparato tre missili contro la casa di Zaki Ad- Dardisi, il leader delle Brigate Al-Qassam, l’ala militare di Hamas.

Elicotteri israeliani hanno gettato volantini sulla Striscia di Gaza avvisando la popolazione di evacuare la regione perché le truppe israeliane l’avrebbero invasa per liberare il soldato prigioniero.

Il Segretario generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, ha telefonato al primo ministro israeliano, Ehud Olmert, chiedendogli di "agire con restrizione".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.