I ‘controlli di routine’ della polizia israeliana

Nablus – Palestine-info e Imemc. Un palestinese è stato ferito ed altri tre arrestati, mercoledì scorso, quando le Forze speciali israeliane hanno aperto il fuoco nei pressi del paesino di Beita, a sud di Nablus.

Secondo quanto affermano testimoni, gli israeliani, che erano a bordo di auto con targhe palestinesi, ne hanno fermata una vicino al bivio di Tappuah.

Haytham Odeh, di 32 anni, è stato ferito con due proiettili al ginocchio, mentre Dawud Bani Shamiseh, di 33, è stato arrestato, dopo essere stato colpito più volte alla testa. Anche Ayman Dweikat è stato arrestato.

Muhammad Riyadh Omar Bani Shamsieh è stato arrestato presso la fonte della moschea di Qoza.

La Mezzaluna rossa palestinese riferisce che una equipe medica è stata in grado di curare Odeh, ferito in maniera non grave. Ad ogni modo i quattro sono stati tutti arrestati.

Mickey Rosenfeld, portavoce della polizia israeliana riferisce che l'incidente si è verificato presso il bivio di Tappuah, a sud di Beita, dove poliziotti israeliani ed agenti in borghese hanno fatto un controllo di routine su un'automobile.

Quattro sospetti sono stati così identificati, e a quel punto il guidatore ha cercato di fuggire.

I poliziotti israeliani hanno così sparato alle gambe del sospetto ferendolo, riferisce Rosenfeld, per poi portarlo in ospedale.

Gli altri tre passeggeri dell'auto controllata sono stati poi interrogati. Si tratta di persone sospettate di furti, specialmente ai danni di camion, ha dichiarato ancora il portavoce della polizia israeliana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.