I deputati rinchiusi nelle prigioni israeliane invitano a rafforzare l’accordo inter-palestinese.

I deputati palestinesi detenuti nelle prigioni israeliane, eletti nella lista “Cambiamento e Riforma”, hanno inviato lettere di avvertimento alle fazioni palestinesi, in particolare Fatah e Hamas, invitandoli a fermare la lotta interna e lo spargimento di sangue, ad attivarsi immediatamente per calmare le piazze palestinesi e a proteggere quanto concordato alla Mecca.

Yasser Mansur, deputato prigioniero, ha dichiarato che "quanto sta accadendo nella Striscia di Gaza non fa parte della tradizione del popolo palestinese resistente. Tutte le fazioni palestinesi, in particolare Hamas e Fatah, devono essere attente alle parti interne che istigano alla lotta e tentano di dividere i fratelli nell’unica società palestinese".

Da parte sua, Shaikh Mohammad Abu Tair, deputato di Gerusalemme, dalla prigione ha invitato Fatah e Hamas a "far prevalere la ragione e la logica e a ostacolare coloro che vogliono deviare il vero interesse del popolo palestinese a favore dei tentativi di ebraicizzazione della città di Gerusalemme e della distruzione della moschea di Al-Aqsa. Per impedire ciò, sono necessari l’unità e l’accordo inter-palestinese".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.