I ministri della finanze e degli esteri del governo di unità visiteranno l’Europa per cercare di togliere l’assedio contro il popolo palestinese.

Un responsabile dell’ufficio della presidenza ha confermato che i ministri delle finanze, Salam Fayyad, e degli esteri, Ziyad Abu Amro, del nuovo governo palestinese, che ha appena ottenuto la fiducia del parlamento, nei prossimi giorni effettueranno  un viaggio in diversi paesi europei, arabi e negli Usa per togliere l’assedio economico dal popolo palestinese e per spiegare il programma politico del governo di unità.

In un comunicato stampa, il responsabile della presidenza ha dichiarato che Fayyad e Abu Amro hanno attivato contatti con leader europei e arabi per pianificare il loro viaggio che ha come obiettivo la fine del boicottaggi e la creazione di un fronte unitario contro le dichiarazioni lanciate dal governo di Israele, secondo cui il nuovo esecutivo palestinese sarebbe illegale.

Il portavoce del governo Ghazi Hamad ha precisato che il presidente palestinese Mahmoud Abbas e il primo ministro Ismail Haniyah hanno ricevuto garanzie da diversi paesi europei che evidenziano la volontà di collaborare e di riconoscere il governo di unità nazionale.

E ha aggiunto che "il presidente Abbas ha informato il primo ministro Ismail Haniyah che i paesi che ha visitato nel suo ultimo giro – Norvegia, Francia, Germania, Gran Bretagna -hanno espresso la volontà di collaborare con il governo di unità nazionale", e che il primo ministro Haniyah ha ricevuto diverse telefonate da paesi europei che hanno confermato i segnali positivi diretti a sciogliere l’assedio del popolo palestinese.

Da parte sua, la Bran Bretagna è disposta a collaborare con il nuovo esecutivo ma solo con i ministri che non appartengono a Hamas.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.