I palestinesi d’Israele lanciano una campagna contro il ‘razzismo israeliano’

An-Nasira (Nazareth) – InfoPal. L'Allenza nazional-democratica si rivolge al Comitato per il monitoraggio della cittadinanza all'interno di Israele e lancia l'allarme contro le leggi e le pratiche razziste che minacciano i cittadini palestinesi residenti all'interno della Palestina occupata nel '48 (Israele).

In una lettera indirizzata al Comitato si legge: “I palestinesi –  compresi i loro leader e rappresentanti – vengono istigati ogni giorno, sottoposti a leggi razziste, fasciste e antidemocratiche, l'ultima delle quali prevede un giuramento di fedeltà allo stato di Israele in quanto Stato ebraico e democratico”.

L'Alleanza mette in guardia sulle intenzioni che si celano dietro le recenti esercitazioni (simulazioni di violenza) di polizia e militari israeliani proprio all'interno di Israele – nelle aree dove risiedono i palestinesi: “Dopo la nuova legge e dopo le proposte di uno scambio di popolazioni, ora temiamo che Israele si stia preparando ad un nostro trasferimento di massa”.

La lettera conclude lanciando un appello alla comunità internazionale per mobilitare una campagna di largo respiro contro il “razzismo israeliano” e a tal proposito chiede di organizzare una manifestazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.