I palestinesi nel mondo.

Dal nostro corrispondente.

L’Ufficio di Statistica palestinese ha pubblicato i dati del 2005 sul numero dei palestinesi nel mondo. Sono circa 9,8 milioni, distribuiti in base alla sede di residenza: 5 milioni in diaspora, 1,10 milioni in Israele e 3,7 milioni nei territori palestinesi.

 

I dati sono contenuti nel rapporto n. 7  pubblicato dal Centro in occasione del XVIII anniversario della dichiarazione di indipendenza palestinese – 15 novembre 1988. 

 

Circa 10 milioni

Dai risultati emerge che il numero di palestinesi nel mondo nel 2005 si aggira intorno ai 9,8 milioni, distribuiti in base alla residenza: 5 milioni in diaspora, circa 1,10 milioni in Israele e 3,7 milioni nei territori palestinesi.

 

Per quanto riguarda i palestinesi in diaspora, i risultati fanno sapere che le scuole dell’UNRWA in Giordania, Siria e Libano nell’anno scolastico 2003/2004, garantiscono l’istruzione di 239.728 con 7833 insegnati.

Per quanto riguarda la forza lavoro (profughi dai 15 anni in poi): in Giordania costituisce il 40,9%; in Siria il 49,3% (anno 2000); in Libano 42,3% (anno 1999).

 

Per quanto concerne i cittadini dei territori del 1948, il numero delle scuole nell’anno scolastico 2003/2004 è di 716: comprendono 11.992 classi, 436.236 studenti e 28.569 insegnati. La percentuale della forza lavoro palestinese raggiunge il 40,8% (età compresa tra i 15 e i 64 anni; la percentuale di disoccupazione, nel 2005, ha raggiunto 11,3%.

 

Per quanto riguarda i palestinesi nei territori palestinesi – Cisgiordania e Striscia di Gaza -, la superficie territoriale è 6.020 km2; il numero delle colonie costruite sullo stesso territorio sono 144 (fino al 2005). La superficie occupata dalle colonie israeliane in Cisgiordania è 187.09 km2 (agosto 2005).

 

L’insegnamento

Nei territori palestinesi sono 3.212 le scuole e gli asili; il numero degli studenti per ciascun insegnate è di 26,1 – in tutti i livelli scolastici.

Nell’anno 2005, la media di chi sapeva scrivere e leggere, tra i cittadini dai 15 anni in poi, è di 92,9%, di cui il 96,9% dei maschi e il 88,9% delle femmine. Questi dati non comprendono scuole e gli asili controllate dal ministero dell’Istruzione e dalle amministrazioni israeliane nella zona di Gerusalemme.

 

Per quanto riguarda il mondo della cultura e della fede: i dati rivelano che ci sono presenti 1.900 moschee e 978 istituti coranici, 5 musei, 87 centri culturali, 5 teatri, 2 cinema (anno 2005).

 

Per quanto concerne la salute, i dati relativi al periodo del 1999-2003 indicano che sono 76 gli ospedali nei territori palestinesi – con 5007 posti letto. La percentuale di mortalità neonatale è pari al 24,2%, quella infantile (bambini al di sotto dei cinque anni) è di 28,3.

  

Abitazione e lavoro

Per quanto riguarda le condizioni abitative nei territori palestinesi nell’anno 1997 è circa 466.651 case. Solo l’85,2% è per uso abitativo. La percentuale di proprietari nel 2005 ha raggiunto l’87,8%. La densità media abitativa è di 1,8 persona.

Il lavoro. La percentuale di forza lavoro, cittadini dai 15 anni in poi, è del 40,7%; la percentuale di disoccupati ha raggiunto il 23,5% (dati del 2005).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.