I partiti che appoggiano il governo Netanyahu rifiutano il ‘congelamento’ delle colonie

an-Nasira (Nazareth) – Infopal. La maggioranza dei gruppi parlamentari che appoggiano il governo Netanyahu – ad eccezione dei laburisti – ha annunciato il proprio rifiuto di allungare il periodo entro il quale è stato stabilito il 'congelamento' delle colonie, fissato per la fine del prossimo settembre.

Essi, infatti, sostengono che “la fine del 'congelamento' delle colonie è la richiesta minima per assicurare l'indipendenza di Israele ed i suoi interessi vitali”, come ha affermato il deputato del Likud Zeev Elkin.

Questo, proprio mentre il primo ministro Netanyahu incontra il presidente degli Usa Obama.

Nel frattempo, il ministro del Likud Benny Begin ha dichiarato che non vede all'orizzonte alcuna soluzione stabile coi palestinesi: “È necessario occuparsi adeguatamente dello sviluppo delle colonie in Giudea e Samaria [Cisgiordania, ndr], poiché questa è la culla della civiltà ebraica!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.