I prigionieri palestinesi incitano i loro connazionali a sostenere la loro lotta

Ramallah – Infopal. I prigionieri palestinesi di Hamas che si trovano nelle carceri israeliane hanno rivolto un appello ai movimenti arabi e palestinesi affinché sostengano le loro iniziative annunciate dall'interno delle carceri per migliorare le loro condizioni di vita.

L'Organizzazione dei prigionieri di Hamas nelle carceri israeliane ha incitato dunque i palestinesi a “darsi da fare per sostenere la loro lotta e il loro sciopero della fame in segno di protesta contro le restrizioni e l'oppressione praticata dalla direzione israeliana delle carceri”.

In un comunicato del 7 aprile uscito dalle carceri si chiede a tutti i gruppi e alle organizzazioni palestinesi di “stare dalla parte dei prigionieri, sostenendo le loro iniziative di protesta”.

“La leadership del movimento dei prigionieri ha deciso di elevare il livello delle proteste fintantoché non verranno accolte le sue giuste richieste, tra cui la fine degli isolamenti, delle ispezioni umilianti, dei divieti alle visite con futili scuse, riottenendo pertanto i nostri diritti per quanto attiene all'istruzione e alla possibilità di vedere i principali canali televisivi d'informazione”.

“L'Amministrazione penitenziaria è stata ben informata di quel che vogliamo: non indosseremo più la tuta arancione; siamo pronti a questa nuova prova, ma al nostro popolo e alla nostra nazione spetta ora il compito di svolgere ruolo che gli compete, accanto alle nostre iniziative di lotta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.