I sequestratori del soldato israeliano: non daremo più informazioni su di lui.

Da www.alhìjazeera.net

 

L’Esercito Islamico – uno dei componenti della resistenza responsabile del sequestro del soldato israeliano Jilad Shalit – ha fatto sapere che non daranno più informazioni sulla sorte del militare dopo il rifiuto di Israele ad accettare le richieste prima dello scadere dell’ultimatum di questa mattina.

Abu Muthana, il portavoce dell’Esercito Islamico nella Striscia di Gaza, ha dichiarato: “La discussione è finita. Sarà ucciso o no? Non daremo più alcuna informazione”. 

Il governo palestinese ha lanciato nuovamente un appello alle tre fazioni affinché non uccidano il militare israeliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.