Il 56% degli israeliani: 'Netanyahu non intende trovare un accordo con i palestinesi'

An-Nasira – InfoPal. Oltre la metà degli israeliani nutre dubbi sulle reali intenzioni del primo ministro Netanyahu di arrivare a un accordo di pace con l'Anp.

Questo è quanto riferisce un sondaggio d'opinione pubblicato da “Yedioth Aharonoth” il 14 settembre: il 56% degli israeliani ritiene infatti che “Netanyahu è pressato dagli americani, i quali l'hanno costretto ai negoziati, attraverso i quali, tuttavia, egli non intende pervenire ad un accordo”.

Invece, il 39% degli interpellati considera che il primo ministro israeliano “è seriamente intenzionato a realizzare progressi nel processo di pace per giungere a un accordo israelo-palestinese”. 

Il 71% esclude che i negoziati abbiano alcuna possibilità di successo, per poi giungere ad un “accordo di pace”, mentre il 25% pensa che alla fine si possa giungere davvero ad una pace con i palestinesi.

La maggioranza degli israeliani (il 70%) considera che l'Anp ha accettato di andare a negoziati diretti con Tel Aviv per rispondere alle richieste e alle pressioni degli Stati Uniti, mentre il 25% sostiene che Ramallah vuole veramente realizzare un progresso nel processo di pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.