Il Belgio nega il transito al ministro palestinese per lo sport e la gioventù. Doveva recarsi in Olanda, che gli aveva concesso il visto. Il governo palestinese: desione che crea ulteriori tensioni.

Ieri, all’arrivo all’aeroporto di Bruxelles, al ministro della gioventù e dello sport palestinese, Bassem Naim, è stato comunicato che il governo belga gli ha impedito il transito verso l’Olanda, nonostante quest’ultima gli avesse concesso il visto.

Il ministro avrebbe dovuto partecipare al V Congresso europeo della Diaspora palestinese, a Rotterdam.

Il portavoce del primo ministro palestinese, Ghazi Hamad, ha dichiarato: "Il governo palestinese ha espresso stupore per le posizioni assunte dal governo belga. Speravamo di vedere una posizione di sostegno, che avrebbe contribuito a rompere l’assedio imposto al popolo palestinese, invece di una politica di maggiori pressione che possono aggiungere solo ulteriori tensioni".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.