Il bollettino di guerra israeliano segna 18 vittime palestinesi – bambini e donne compresi.

Mentre in Italia le Regioni si fiondano a siglare accordi commerciali con il "democratico" stato d’Israele, lo stesso continua a massacrare civili palestinesi, a usare armi NON CONVENZIONALI e a IMPEDIRE A MEDICI E INFERMIERI di raggiungere i feriti (sparandogli addosso!).

Da www.maannews.net

Il numero di palestinesi uccisi oggi dagli attacchi israeliani a Khan Younis, nel sud della Striscia di Gaza, è salito a 8. Il conto totale delle vittime di oggi in tutta la Striscia di Gaza è di 18.

Un poliziotto palestinese, Salamah Bashiti, è stato ucciso e 4 altri feriti – uno gravemente – da raid di elicotteri israeliani contro la stazione della polizia a Al-Qararah, nell’area di Khan Younis. 

4 altri palestinesi sono stati uccisi in un altro attacco israeliano contro l’area di Al-Matahin, a Gaza City: Tamir Jamal Moharib, 22 anni; Muhammad Masri, 20; Jum’ah Salim Fadi Qadih. Molti sono i feriti.

Testimoni oculari hanno raccontato che un elicottero ha lanciato almeno un razzo contro un gruppo di cittadini, a Al-Matahin, uccidendone due all’istante e ferendone molti altri. I testimoni hanno aggiunto che i tank israeliani hanno sparato intensamente al personale sanitario e alle ambulanze impedendo loro di raggiungere i feriti.

4 palestinesi morti sono stati trasportati all’ospedale Nasser, a Gaza City. Alcuni testimoni hanno affermato che ci sono molti feriti a causa del missile israeliano ma che nessuno può raggiungere l’area per prestare soccorso.

Un elicottero ha colpito l’area di Al-Hakir di Deir Al-Balah, uccidendo Tariq Nassar del Jihad islamico. Ibrahim Sarsour e Hamazah Al-Jourani sono stati feriti nell’attacco e trasportati all’ospedale di Al-Aqsa.

Altri 3 palestinesi sono stati uccisi a Khan Younis, compreso un membro e leader dei Comitati di Resistenza Popolare, Hisham Abu Nasirah, 38 anni.

I militari israeliani stanno ancora occupando i tetti degli edifici a Deir Al-Balah. Da lì, sparano ai civili che camminano per le strade.

I soldati hanno anche sparato contro l’edificio della Sicurezza nazionale palestinese e contro molte abitazioni di Deir Al-Balah, uccidendo Ziad Abu Maghadib, 20 anni, e ferendo altri 3.

Con queste ultime vittime, bollettino di guerra di oggi sale a 18. In molti casi si tratta di civili – bambini e donne compresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.