Il capo dei servizi segreti egiziani presto in visita a Tel Aviv?

Nazareth – Infopa. Il quotidiano israeliano “Yedioth Ahronoth”, nell’edizione del 17 dicembre, riferisce che il capo dell'intelligence egiziana, il ministro Omar Sulaiman, si recherà, all'inizio della prossima settimana, in visita ufficiale a Tel Aviv, dove incontrerà un certo numero di funzionari israeliani per discutere varie questioni, in particolare dell'accordo sullo “scambio di prigionieri”.

Il quotidiano riporta inoltre che il ministro egiziano arriverà a Tel Aviv domenica prossima, 20 dicembre, su invito del Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Nella capitale israeliana si vedrà anche col ministro della Difesa israeliano Ehud Barak e il capo del Mossad (Foreign Intelligence), Meir Dagan, e forse col ministro degli Esteri Avigdor Lieberman.

Il giornale israeliano cita fonti egiziane: “Lo scopo di questa visita è di discutere le questioni bilaterali”, ma Sulaiman “non porta con sé buone notizie per quanto riguarda lo ‘scambio di prigionieri’, soprattutto perché i negoziati non hanno fatto registrare alcun progresso”.

Si sottolinea inoltre che “è possibile che i colloqui tra il ministro Sulaiman e i funzionari israeliani tocchino la questione del ‘Muro d’acciaio’ in costruzione dalla parte egiziana del confine con la Striscia di Gaza, infisso nel terreno per una profondità di 20-30 metri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.