Il contingente dell’ANP in azione. Hamas: serve a proteggere i coloni.

Cisgiordania – Infopal. Le forze di sicurezza dell’ANP, dispiegate tre giorni fa a Hebron con il benestare delle autorità di occupazione israeliane, hanno effettuato i primi arresti di cittadini palestinesi.

Il contingente di 600 uomini è parte di un programma per la "sicurezza nelle città della Cisgiordania" ideato dal coordinatore Usa della Sicurezza per l’Autorità israelo-palestinese, gen. Dayton, con base a Tel Aviv.

Il piano Dayton prevede che se l’ANP ha la gestione della sicurezza (made in Usa, ndr) delle aree palestinesi, le truppe israeliane possono ritirarsi dalla zona.

Da parte sua, Hamas ha condannato il dispiegamento delle forze dell’Autorità palestinese a Hebron, considerandole dannose per il dialogo interpalestinese promosso dall’Egitto, e sottolinenando che il "piano di sicurezza ANP-Israele fa parte di un programma per distruggere la resistenza palestinese".

In un comunicato stampa, Hamas ha affermato: "E’ una vergogna che le forze dell’ANP ricevano denaro, armi e addestramento da Israele e poi proclamino che hanno raggiunto obiettivi nazionali".

Sami Abu Zuhri, portavoce di Hamas, ha sottolineato che "il silenzio delle forze dell’ANP dispiegate a Hebron nei confronti degli assalti dei coloni israeliani contro cittadini e proprietà palestinesi nei pressi dell’insediamento di Kiryat Arba, rappresenta una prova che tale dispiegamento ha il solo obiettivo di tutelare la sicurezza dei coloni".

Abu Zuhri ha aggiunto che il reale scopo dello schieramento del contingente è quello di "disarmare e eliminare i combattenti della resistenza, come confermato dal capo di tali forze, Samih As-Saifi, che ha platealmente dichiarato che le sue truppe sono state autorizzate da Israele a dispiegarsi a Hebron per dare la caccia ai gruppi armati".

Notizia correlata:

25-10-2008: "600 membri della sicurezza dell’ANP s’insediano a Hebron. La resistenza: ‘lavoreranno per Israele’."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.