Il deputato Atef Odwan rivela un piano americano-sionista per mettere fine alla questione palestinese tramite la fine del fascicolo dei profughi

Il membro del consiglio legislativo palestinese ed ex ministro dei profughi, Atef Odwan, ha lanciato l’allarme su un piano americano – israeliano per mettere fine alla questione palestinese e svuotarla del suo valore reale attraverso la fine della questione dei profughi.

E ha rivelato informazioni confermate dall’agenzia internazionale dei profughi su un piano per trasferire i rifugiati palestinesi dal campo di Ar-Rwashed, sulla frontiera giordana, in Canada.

La portavoce del consolato americano a Gerusalemme, Michela Shwatzer Bloom, sabato ha dichiarato che l’amministrazione americana inserirà i profughi in Iraq, tra cui quelli palestinesi, in un programma a cui sta lavorando l’UNRWA”.

E ha aggiunto che gli Stati Uniti e Israele operano da tempo per mettere fine alla questione dei profughi: la richiesta di Israele, nelle settimane scorse, alla Conferenza araba riunita a Riyadh di togliere la questione dei rifugiati dall’Iniziativa araba, è la dimostrazione chiara di questa politica.

Il deputato Odwan ha precisato che i piani per eliminare i campi profughi in Iraq e a Ar-Rwashed e in altre zone "conferma il proseguimento dei piani che mirano a cancellare la questione palestinese, di cui quella dei rifugiati rappresenta il cuore".

E ha chiesto alle nazioni arabe e islamiche di permettere una vita dignitosa ai profughi palestinesi e di potere lavorare per realizzare il loro sogno di ritornare nei villaggi d’origine.

Odwan ha ricordato quanto sta succedendo ai profughi palestinesi in Iraq e Libano e ha chiesto agli arabi e ai musulmani di non pemettere che la sofferenza li spinga a emigrare un’altra volta verso una nuova diaspora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.