Il FPLP accusa il governo Haniyah d’imporre troppe tasse agli abitanti di Gaza

Gaza – Infopal. Il Fronte popolare di liberazione della Palestina – Fplp accusa il governo palestinese di Gaza d'imporre tasse tropo elevate ai cittadini della Striscia, i quali devono per giunta sopportare un duro embargo da vari anni.

Il Fronte, in un suo comunicato, invita Hamas a “porre fine a certi suoi comportamenti, quale ad esempio negli ultimi tempi l'inasprimento dei dazi doganali, nonché le nuove misure fiscali che hanno interessato gli abitanti di Gaza in vari campi”.

Il Fplp sottolinea inoltre la necessità di alleggerire le sofferenze del popolo, “rafforzando invece la determinazione dei cittadini a stare sulla loro terra per affrontare le aggressioni che Israele compie contro i nostri giusti diritti”.

Il Fplp diffida dal non “continuare con queste politiche e con le pressioni compiute dagli apparati di sicurezza di Hamas a Gaza, poiché il popolo, colpito dall'embargo, dalla chiusura dei valichi e dalle divisioni catastrofiche va invece reso più saldo; pertanto aumentare la pressione e il carico fiscale sui cittadini in questa situazione economica e sociale avvilente porterà solo problemi e guasti sociali, contribuendo a spingere i giovani ad emigrare, fino a che la società si ribellerà contro questi comportamenti oppure esploderà contro chi li mette in opera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.