Il Fplp invita il Consiglio d’Europa a salvare la vita dei detenuti palestinesi

Ramallah – InfoPal. Il Fronte popolare per la liberazione della palestina – Pflp  ha invitato il Consiglio d'Europa

che si sta svolgendo questi giorni a Strasburgo, in Francia, a prendere posizione nei confronti degli abusi che subiscono i detenuti palestinesi nelle carceri dell'occupazione israeliana.

In un comunicato diffuso oggi, giovedi 6 ottobre, il Fronte ha chiesto al Consiglio, che “principalmente si occupa della democrazia e dei diritti umani”, di prendere urgentemente dei provvedimenti per salvare le vite di centinaia di detenuti palestinesi che sono ormai al decimo giorno consecutivo di sciopero della fame.

Ha anche affermato che lo sciopero, oltre a richiedere il riconoscimento dei diritti basilari dei prigionieri esprime la necesssità urgente di ottenere lo stato palestinese indipendente con capitale Gerusalemme, e l'adesione a pieno titolo all'Onu.

Il Fronte Popolare ha anche chiesto all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa di provvedere all'invio di missioni per i diritti umani, missioni mediche e mediatiche per monitorare gli abusi che subiscono i detenuti nelle carceri israeliane, e le loro condizioni umanitarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.