Il governo di Gaza chiede giustizia all’Egitto per gli operai morti nel tunnel di Rafah.

Gaza – Infopal. Ieri, il governo di Gaza ha chiesto giustizia all’Egitto per la morte di 4 lavoratori, avvenuta in una galleria della “sopravvivenza” che le forze di sicurezza egiziane hanno fatto detonare mercoledì.

I quattro uomini sono rimasti avvelenati da gas fuoriusciti da bombole che stavano trasportando nella Striscia di Gaza sotto embargo e assedio.

Il governo ha fatto sapere di pretendere che i responsabili della strage siano ora sottoposti a processo. Il portavoce di Hamas, Sami Abu Zuhri, ha reso noto ieri che oltre 40 lavoratori, impiegati in diversi tunnel, sono stati avvelenati dai gas tossici da quando è cominciato l'assedio a Gaza, e che sono ormai 145 le persone morte nelle gallerie.

Abu Zuhri ha affermato di considerare “illegali” e “immorali” gli attacchi contro gli operai dei tunnel da parte delle forze egiziane, in considerazione anche del peggioramento della condizione dei palestinesi a Gaza.

Mercoledì notte i medici hanno rivelato che il tunnel dove hanno trovato la morte i quattro operai era stato riempito di gas tossico una settimana prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.