Il governo di Gaza: ‘L’Anp è responsabile della crisi elettrica nella Striscia’.

Gaza – Infopal. Il governo di Gaza denuncia le misure adottate dall’Autorità nazionale palestinese per tagliare il rifornimento di carburante.

Taher Al-Nunu, portavoce del governo di Gaza, ha dichiarato due giorni fa: “Il governo di Salam Fayyad ha derubato i fonti allocati ai rifornimenti di carburante e distribuendoli a favore di ambienti e personalità tra i suoi sostenitori. L’Anp è complice e responsabile della crisi elettrica di Gaza”. 

Il governo di Gaza ha ribadito il proprio appoggio a tutte quelle iniziative oneste per l’abolizione dell’assedio e, allo stesso modo, ha ricordato che si impegnerà  per osteggiare tutte quelle misure che, a proprio modo, agevolano l’embargo sul territorio assediato. 

Al-Nunu ha ricordato la recente visita del Segretario Generale della Lega Araba, ‘Amr Mousa a Gaza e il grande gesto politico.

Proprio di assedio e necessità di raggiungere la riconciliazione nazionale palestinese, aveva discusso il governo di Gaza con Mousa. 

Tramite le parole del suo portavoce, il governo di Hamas ha respinto qualunque proposta di promuovere elezioni amministrative o legislative senza che vi sia il consenso della nazione descrivendo il tentativo di ‘Abbas di rinviare le elezioni municipali in Cisgiordania come una ‘ una politica mistificatrice della realtà dei fatti’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.