Il governo palestinese chiede alla comunità internazionale di accettare il nuovo esecutivo e di sollevare l’assedio.

Il governo palestinese ha sollecitato la comunità internazionale ad accettare il nuovo governo di unità nazionale, dichiarando che è l’unico modo per garantire la stabilità in Medio Oriente.
Il nuovo governo dovrebbe essere nominato entro una settimana sulla base dell’accordo di Mecca.
In un comunicato stampa, Ghazi Hamad, portavoce del governo, ha affermato che l’Arabia Saudita, che giovedì ha patrocinato l’accordo di Mecca, riceverà il riconoscimento internazionale". E ha aggiunto: "I fratelli sauditi sono in costante contatto con gli americani e gli europei e credo che ci sia la possibilità per ‘vendere’ questo accordo in cambio della rimozione dell’assedio imposto al popolo palestinese".

E ha sottolineato che gli Stati Uniti non possono ignorare tale accordo e continuare a imporre il proprio diktat. Ha sollecitato l’Unione Europea ad aprire il dialogo con il nuovo governo e a togliere l’embargo.

Da parte sua, Nizar Rayyan, uno dei leader di Hamas, ha dichiarato che il suo movimento non riconoscerà Israele e che l’accordo sulla formazione del governo di unità non cambierà la posizione di Hamas al riguardo". 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.