Il gruppo ‘Spade della verità nella terra della fermezza’ ha rivendicato la responsabilità degli attacchi contro i ‘simboli della corruzione’.

Un gruppo auto-definentesi "Spade della verità nella terra della fermezza" oggi ha rivendicato, attraverso un comunicato, la responsabilità dell’esecuzione dei "simboli della corruzione nella Striscia di Gaza".

Il gruppo ha proibito l’apertura degli internet café dopo le 22, definendoli "case della prostituzione notturna". 

Ieri, nella città di Gaza, due internet café sono stati fatti saltare in aria.

Il gruppo ha anche reso noto di essere in possesso di una lista di nomi di ragazze "prostitute e corruttrici nelle università". E ha minacciato di punirle se le famiglie non se ne occuperanno.

Il leader del gruppo ha anche minacciato di punire gli spacciatori di droghe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.