Il Jihad Islamico non parteciperà alle prossime elezioni

Imemc. Il Movimento del Jihad Islamico ha reso noto oggi che non parteciperà alle prossime elezioni presidenziali e legislative fissate a maggio prossimo.

Nafez 'Azzam, membro dell'ufficio politico del Jihad Islamico, afferma che “il movimento conferma la propria scelta di non partecipare alle elezioni, basate sugli Accordi di Oslo con Israele”.
“Quella pace noi non l'abbiamo mai riconosciuta”.

Il Jihad Islamico non partecipò alle ellezioni del 1996, né a quelle del 2006.

Hamas partecipò alle elezioni del 2006 ottenendo una vittoria schiacciante, ma Israele rigettò quel risultato e diede il via a una vasta campagna di arresti contro la maggior parte dei deputati, ministri e rappresentanti nei consigli locali.

All'agenza “Ma'an” 'Azzam riferische che il Jihad Islamico “parteciperà alle elezioni solo nel momento in cui 'esse non saranno condotte in correlazione con nessun accordo con Israele', – e ha poi aggiunto che – è probabile che il proprio Movimento partecipi alle elezioni del Consiglio Nazionale”.

Il Presidente palestinese Mahmoud 'Abbas e il capo dell'ufficio politico di Hamas, Khaled Masha'al, si sono incontrati due giorni fa al Cairo, si sono impegnati a mettere in pratica l'accordo di Unità Nazionale, insieme ad un accordo per indire le elezioni nazionali e legislative a maggio 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.