Il ministero della sanità di Gaza: situazione disperata.

Gaza – Infopal. Il ministero della sanità nella Striscia di Gaza ha lanciato l’allarme sull’incremento del numero di malati deceduti o a rischio di morte a causa dell’assedio e ha rivolto un appello all’Associazione "Medici senza Frontiere" e ad altre organizzazioni internazionali affinché intervengano per porre fine alla catastrofe umanitaria.

In un comunicato stampa, il ministero denuncia la drammatica situazione sanitaria a Gaza e la minaccia di morte che incombe su oltre un migliaio di malati, a cui l’embargo e la chiusura dei valichi impediscono l’accesso a cure mediche adeguate, e ha definito l’assedio un "massacro organizzato con lo scopo di annullare un milione e mezzo di cittadini".

Il ministero rende noto che 16 pazienti palestinesi sono morti durante questi primi giorni di giugno, a causa della mancanza di medicine e del divieto di recarsi all’estero per le cure. Il totale dei malati deceduti fino a oggi è salito a 187, tra cui molti bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.